/Test adsl Alice: come si esegue e a cosa serve?

Test adsl Alice: come si esegue e a cosa serve?

Quando dobbiamo scegliere di stipulare un contratto con una adsl, il prezzo è sicuramente uno dei punti su cui ci focalizziamo. Capita di scegliere in base a delle prestazioni di connessione che però spesso non vengono garantite. In questo caso potrebbe essere utile effettuare un test di velocità di connessione sia per verificare le prestazioni prima di accettare il preventivo, che dopo, quando sospettiamo che le prestazioni promesse non siano mantenute.

A cosa serve il test

Il test adsl può essere effettuato su qualsiasi operatore e serve per verificare la velocità di connessione dei dati. Un buon test riporta la velocità sia in upload che in download che il trasferimento del pacchetto dati tramite un ping. Se effettuiamo lo speed test direttamente sul sito di Alice, possiamo immediatamente segnalare una mancanza all’assistenza. Se invece vogliamo fare una prova preventiva, prima di stipulare un contratto, possiamo connetterci ad un tool online generico.

Dove fare il test adsl

Se vogliamo scegliere l’operatore Alice, ma ancora non siamo sicuri della nostra scelta, possiamo prima provare col sito di Sos Tariffe. Su questo portale si può testare la linea a cui siamo connessi attualmente e vedere le altre tariffe dei competitors. E’ sufficiente selezionare l’operatore attuale e inserire la zona di residenza per vedere tutti i nostri dati relativi all’adsl e le offerte degli altri operatori in base al costo e alle prestazioni.

Nel caso in cui siamo già connessi con Alice, possiamo andare sul sito del 187 (Assitenza tecnica tim) ed effettuare lo speed test. Tim si avvale dell’estensione di chrome Ookla, direttamente eseguibile sul browser senza scaricare nulla. In questo caso è molto utile perché sulla schermata dei risultati c’è un tasto con su scritto “apri segnalazione” che serve per contattare l’assistenza se le prestazioni non dovessero essere quelle pattuite nel contratto.

Scaricare un software

Questa soluzione potrebbe essere utile nel caso in cui l’assistenza non risponda adeguatamente alle nostre segnalazioni. Riuscire ad ottenere un risarcimento o una soluzione al problema spesso richiede delle prove legali difficili da fornire, per questo motivo è necessario scaricare un software riconosciuto. I dati che possono essere impugnati infatti devono per forza essere approvati a livello legale.

In questo caso il software adatto si può trovare sul sito ufficiale dell’autorità per le garanzie delle comunicazioni. Bisogna andare su www.misurainternet.it, cliccare sulla voce a menù “download” e selezionare “Nemesys”. Questo è un software certificato da scaricare sul proprio pc, adatto a qualsiasi sistema operativo (linux, mac, windows) previa registrazione di un account.

Nemesys effettua una misurazione nell’arco delle 24 ore in cui il pc deve restare acceso, essere collegato tramite cavo tenendo il wifi spento. Per un test attendibile bisogna evitare di utilizzare troppi dati come lo streaming a Netflix, o che vi siano altri dispositivi collegati al wifi dell’adsl, oltre che verificare che la RAM non sia sovraccarica. Alla fine del test viene rilasciato un certificato ufficiale con valenza probatoria, che può essere impugnato in questioni legali contro l’operatore.