/Pappa reale bambini: fa bene o fa male?

Pappa reale bambini: fa bene o fa male?

La pappa reale è una sostanza giallognola e zuccherina prodotta dalle api adulte. Le capacità nutritive di questo prodotto, che col tempo è divenuto una vera e propria tradizione alimentare, sono note ormai da anni, mentre sui suoi effetti sono ancora in corso studi e verifiche. Gli effetti che tenderebbe ad avere, dopo la sua assunzione, sono un’incremento dell’attività immunitaria, un veloce recupero in fase di convalescenza, aumento della concentrazione, contrasto dello stress e di condizioni debilitanti.

Il composto contiene macronutrienti (quali proteine, carboidrati, acidi grassi e zuccheri) e micronutrienti (vitamine del gruppo B, acido folico e altri minerali essenziali), cioè, sostanze di cui l’organismo umano necessita ma in quantità minore rispetto ai primi. Molto spesso il suo utilizzo viene associato alla prima infanzia, ma la pappa reale è davvero indicata nei bambini?

Pappa reale e bambini: benefici e assunzione

Nutrimento e progressiva formazione di tutte le barriere immunitarie, che vanno dalla flora batterica intestinale alla risposta linfocitica ad eventuali agenti patogeni “intrusi”, sono i fattori di maggior importanza nella crescita e nello sviluppo dell’infante. La pappa reale è un prodotto che riesce a garantire un supporto completo, da associare alla normale alimentazione quotidiana.

La sua assunzione deve avvenire al mattino e a digiuno. La sua resa è considerevolmente più efficiente se il prodotto viene fatta sciogliere sotto la lingua: l’ingestione di pappa reale è soggetta ad una degradazione dei suoi componenti benefici da parte del fegato, vanificando o attenuando il suo effetto.

La formulazione della pappa reale può essere naturale, ossia, lavorata e depurata ma in modo tale da conservare le sue caratteristiche principali,  sotto forma di integratore, o ancora, liofilizzata. Mezzo grammo al giorno è la quantità che viene, in tanti casi, consigliata. Tuttavia, questa posologia non si riferisce a bambini al di sotto dei tre anni, a cui generalmente, viene vietato il suo utilizzo. Il parere del pediatra scioglierà ogni dubbio in proposito.

Pappa reale: ci sono controindicazioni per i bambini?

Il primo consiglio che viene dato ai neo-genitori che chiedono informazioni sulla pappa reale è di assicurarsi che il proprio bambino non soffra di allergie legate alle sostanze prodotte dalle api. Successivamente è bene tenere a mente che scegliere un articolo di buona fattura e dalla composizione pura scongiurerà il rischio di assunzione di elementi non idonei alla sua età.

La pappa reale è controindicata in adulti e bambini che hanno intrapreso una terapia a base di anticoagulanti. Soggetti asmatici e con problemi gastrointestinali potrebbero riscontrare un peggioramento delle loro condizioni, tra cui insufficienza respiratoria dovuta a varie cause, diarrea e perdite di sangue per via anale. Anche in questo caso, si rende necessario il consenso medico pediatrico, qualora si decida di intraprenderne l’assunzione.