/Infezione da HPV: di che cosa si tratta? Sintomi, diagnosi e trattamenti

Infezione da HPV: di che cosa si tratta? Sintomi, diagnosi e trattamenti

Gli ultimi dati pubblicati in campo medico e scientifico hanno individuato un aumento dei casi di infezione da HPV, ovvero Human Papilloma Virus. Nello specifico l’infezione da HPV comprende oltre un centinaio di differenti tipologie di virus, per la maggior parte responsabili di lesioni benigne.

Infezione HPV: come si manifesta? Corredo sintomatico

L’HPV comporta un’infezione caratterizzata da lesioni principalmente benigne per la cute e verruche concentrate su viso, mani e piedi. L’infezione può causare anche la comparsa di papillomi sulle mucose orali e genitali. La maggior parte delle infezioni da HPV tende a regredire in modo spontaneo, ma in caso di gravità più seria è importante intervenire prontamente al fine di evitare conseguenze più pericolose, come le patologie tumorali.

L’HPV si sviluppa una volta entrato in contatto con la cute, sviluppando reazioni differenti a seconda del ceppo virale. La patologia colpisce la cute e le mucose, promuovendo uno sviluppo eccessivo di lesioni e papillomi. Le lesioni provocate dall’infezione dell’HPV possono progredire in conseguenze maligne intaccando le vie respiratorie a carico della laringe, del palato, tonsille, naso, lingua ma anche organi genitali.

Oltre alle verruche cutanee possono presentarsi anche verruche genitali, in grado di intaccare sia la vagina che il pene, oppure l’ano. Soltanto in casi più gravi le verruche provocano dolori e pruriti, mentre nella maggior parte delle infezioni l’HPV si dimostra essere asintomatica.

Cause dell’HPV e diagnosi

L’infezione da HPV a carico dei genitali si rende trasmissibile tramite i rapporti sessuali e risulta una delle cause di patologie trasmissibili odiernamente più frequenti. In presenza di tagli e ferite aperte il solo contatto promuove la trasmissione per via cutanea della patologia virale. L’HPV viene trasmessa anche in caso di rapporti orali, proprio come accade per il virus dell’HIV.

I soggetti più a rischio di contagio risultano essere quelli con un sistema immunitario indebolito, ai quali viene generalmente sconsigliato di toccare superfici portatrici di virus e batteri, come i pavimenti delle palestre e delle piscine. La diagnosi dell’infezione da HPV avviene tramite un’attenta anamnesi da parte del medico curante, Pap test, biopsie delle mucose genitali e rilevazione del DNA.

Trattamenti e prevenzione

Come prevenire l’infezione da HPV? Esistono alcuni semplici accorgimenti che possono essere adottati per ridurre il rischio di sviluppare un’infezione potenzialmente pericolosa. In presenza di luoghi pubblici, come le palestre e le piscine, è preferibile proteggere la cute dei piedi indossando delle calzature idonee. 7

Anche l’igiene personale deve essere curata quotidianamente, assumendo le dovute contraccezioni in campo sentimentale, sottoponendosi a controlli periodi in caso di rapporti non protetti. Da alcuni anni esiste un vaccino in commercio contro l’HPV, in grado di proteggere la cervice uterina.