/Topazio: caratteristiche della pietra, tipologie e utilizzi in gioielleria

Topazio: caratteristiche della pietra, tipologie e utilizzi in gioielleria

Il topazio è un minerale dai cristalli prismatici composto da alluminio de fluoro. Hanno diversi colori e differenti gradi di purezza, quelli più particolari vengono impiegati come gemme in gioielleria. In natura, senza contaminazioni, il topazio è trasparente, ma gli elementi che si fondono insieme ne determinano la tinta, come per esempio il rosso che dipende dalla presenza di ferro. Le sfumature più conosciute solo quelle del rosso, rosa, blu, verde giallo e trasparente. In alcuni paesi come lo Sri Lanka e il Brasile se ne possono trovare anche di marroni e color ciliegia.

Tipologie di Topazio

Le impurità che si trovano all’interno del reticolo cristallino ne determinano il colore e dunque la varietà.

Topazio imperiale

Il topazio “imperiale” ha il caratteristico colore giallo dorato. In cristalloterapia viene utilizzato per allungare la vita ed acuire l’intelligenza. In tempi antichi sia Greci che Egizi lo usavano come pietra di protezione dalla negatività, per questo motivo ancora oggi viene usato per aiutare chi soffre di depressione ed attacchi di panico. In gioielleria viene incastonato in anelli, ma a causa della sua struttura, è piuttosto sensibile agli urti, per questo motivo sia in fase di taglio che chi lo indossa deve averne molta cura.

Topazio azzurro

Confondibile con l’acquamarina, uno dei topazi più rari da trovare. Spesso quelli azzurri sono frutto di lavorazioni in laboratorio, costruiti apposta per la gioielleria. Per questo motivo hanno prezzi molto più convenienti rispetto a quelli naturali.

Topazio arancio

Anche questa gemma viene spesso confusa col quarzo citrino, per via della colorazione molto simile. In cristalloterapia il topazio arancione viene usato per stimolare la spontaneità e l’istinto.

Topazio rosa

Il topazio rosa viene estratto solitamente nelle regioni della Russia. Spesso viene scambiato con la tormalina, di valore economico molto più basso. Come per quella dal colore azzurro, anche questa pietra è molto rara in natura e spesso viene colorata in laboratorio.

Topazio rosso

Se la gemma è naturale, può raggiungere i 3500 euro a carato. Ovviamente ne esistono pochi e mai superiori ai 5 carati.

Topazio Trasparente

In cristalloterapia viene usato per le meditazioni, il suo costo è più contenuto rispetto a quelli di altre tinte, se è vero si aggira sui 7 euro a carato.

Topazio blu

Si suddivide in base alla gradazione in altre tipologie denominate Topazio Blu Cielo, Topazio Blu Londra, Topazio Nettuno, Topazio Oceano e Topazio Svizzero.

Riconoscere un topazio

Come abbiamo visto molti topazi vengono sostituiti con altre pietre simili ma dal valore economico molto più scarso. Per riconoscerne uno autentico, dobbiamo affidarci alla caratteristica della birifrangenza, ovvero lo sdoppiamento delle immagini che attraversano la gemma. Le altre pietre infatti non hanno questa particolarità.

Impiego in gioielleria

In gioielleria le pietre vengono intagliate in diverse forme, poiché la pietra originale è affusolata. I tagli più frequenti sono ovali a goccia o conica (a smeraldo). Alcuni gioiellieri effettuano tagli a cabochon a cuore o a carré, tendenzialmente ogni colore ha una sua forma precisa. Le forme infatti sono studiate in modo che risaltino le sfaccettature naturali della pietra.
Per la colorazione artificiale le gemme vengono riscaldate, come nel caso dei topazi trasparenti che vengono portati all’azzurro e quelli gialli per creare il rosa.