/Altezza scrivania: qual è quella più idonea e come calcolarla?

Altezza scrivania: qual è quella più idonea e come calcolarla?

La postura è la base fondamentale per evitare il mal di schiena che affligge la maggior parte della popolazione che lavora seduta ad un pc. La seduta infatti, spesso sottovalutata dai più, è la prima causa di dolori cervicali e lombari. Molti siti web dedicati al benessere suggeriscono agli impiegati di effettuare esercizi alla scrivania per prevenire i dolori, ma costruire una buona posizione di lavoro è assolutamente necessario.
In un’ epoca in cui poi, si sta ampliando sempre di più il telelavoro, scegliere il giusto arredamento per l’angolo del proprio studio è ugualmente importante.

Come disporre la postazione

Se siete lavoratori autonomi freelance, non scegliete di lavorare in qualsiasi angolo della casa. Vietata la cucina, il divano e soprattutto il letto. E’ basilare acquistare un tavolo della giusta altezza, una sedia ergonomica con braccioli e schienale e un tappetino per il mouse studiato per supportare i polsi. Queste accortezze sembrano esagerate, ma l’usura del tempo vi metterà a dura prova prima o poi con problemi di artrosi.

La scelta dell’altezza della scrivania dovrebbe variare in base alla nostra altezza. Questo nei luoghi di lavoro come gli uffici non è sempre possibile, ma se siamo a casa invece possiamo decidere di regolare il tavolo come meglio ci serve.

La postura esatta

Recandoci in un negozio di mobili fai da te possiamo acquistare la scrivania regolando i piedini in altezza nei cm che ci servono. La postura esatta da tenere infatti è quella di avere un piano su cui poggiare un pc che non sia in linea orizzontale col nostro sguardo, ma leggermente più in basso.

Lo schermo deve trovarsi ad un braccio di distanza per non indurci a piegare la testa ma a tenere la schiena dritta. In questo caso ci viene in auto lo schienale alto della sedia su cui possiamo appoggiarci portando il bacino leggermente in avanti. Il tappetino per il mouse munito di poggipolsi evita di tenere le mani piegate all’ingiù. Infine, al bando tutte le sedute a gambe incrociate o accavallate: l’ideale sarebbe avere addirittura un poggiapiedi.

Come calcolare l’altezza

La media delle scrivanie è di 74 cm circa, altezza standard utilizzata dalla maggior parte degli uffici.
Come detto, se siamo autonomi, dobbiamo comprare un tavolo per il nostro studio calcolando l’altezza perfetta per noi. Sul web esistono dei calcolatori appositi che si possono trovare facendo una ricerca con google. Questi siti tengono conto anche delle calzature che indossiamo (tacchi o meno) e ci danno in cm la misura ideale.

Ad esempio, una donna di circa 165 cm, che non fa uso di tacchi alti, dovrebbe avere un tavolo alto 67 cm, con una sedia di 44 cm e una distanza da bracciolo a seduta di circa 24 cm. Nello stesso caso, se si usano tacchi da 3 cm, le misure saranno 68 per la scrivania, 45 per la sedia e 24 per il bracciolo. Per i tacchi da 6 le misure sono 69-46-24 mentre per quelli da 10 cm sono 71-47-24.